Autore: Bled Jean Paul

Traduttore: Zagabria Luciano

Didascalie: Pillon Lucia

Fotografie: Brunello Valentina, Kusterle Roberto

Fratello di Luigi XVI, il re ghigliottinato, Carlo X di Borbone è costretto a lasciare la Francia dopo le “Tre gloriose” giornate del luglio 1830, quando il popolo di Parigi insorge e rovescia il governo della Restaurazione. Ha allora inizio il lungo esilio dei “Gigli di Francia”, quella dinastia dei Borboni che aveva consolidato lo stato assoluto, proponendo un modello politico da imitare a tutte le monarchie europee. Costretta a peregrinare dal castello scozzese di Holyrood a quello di Hradcˇany, presso Praga, nel 1836 la famiglia reale raggiunge Gorizia. Periodicamente lascerà la piccola città alla periferia dell’impero per le residenze estive di Kirchberg e Frohsdorf fino al 1866, per Venezia. A Gorizia, infine, gli ultimi esponenti dei Borboni saranno sepolti nella cripta del santuario della Castagnavizza. Basandosi su una disamina rigorosa di memorialistica e documenti d’archivio, L’esilio dei Borboni di Francia di Jean Paul Bled guida il lettore alla comprensione dei diversi aspetti della loro storia – la personalità degli uomini e delle donne della famiglia reale, gli intrighi e la vita quotidiana di una corte in esilio, le cui vicissitudini sono per la prima volta poste in relazione con quelle dei Borboni di Spagna, ospitati in un palazzo borghese della vicina Trieste, la formazione, i viaggi e il “suicidio” politico di Enrico V, conte di Chambord – e pone in luce tutta l’inattualità del concepirsi sovrani legittimi dopo la Grande Rivoluzione del 1789. Correda il testo, che ha il pregio di una grande leggibilità, un ricco apparato iconografico, con fotografie recenti di Roberto Kusterle e immagini storiche per lo più provenienti dalle collezioni di Oscar de Incontrera. Un saggio di Antonio Giusa informa dei rapporti intercorsi tra quest’ultimo e la casa dei Borboni e sottolinea il valore di quelle immagini anche ai fini della storia della fotografia. Didascalie e tavole sinottiche di Lucia Pillon costituiscono l’ulteriore apparato di un’opera che, più che proporre un resoconto delle vicende goriziane dei Borboni, si offre a molteplici chiavi di lettura. 

Scrivi una recensione

Nota: Il codice HTML non viene tradotto!
    Negativo           Positivo

Esilio dei Borboni di Francia. Da Parigi a Gorizia (L')

  • Codice Prodotto: LEG9788861022799
  • Disponibilità: Disponibile
  • 28,00€
  • 19,60€


Prodotti Collegati

Zita. L'ultima imperatrice d'Austria-Ungheria

Zita. L'ultima imperatrice d'Austria-Ungheria

Autore: Tamara Griesser PecarTraduttore: Maini GiorgioCollana: BUS, Biblioteca universale di Storia,..

18,20€ 26,00€

Albergo sul confine (L')

Albergo sul confine (L')

Autore: Joos Roberto Introduzione: Covaz Roberto Collana: Fuori collana Sono ancora gli anni dell’A..

14,00€ 20,00€

Aquileia e Gorizia. Scoperte, discussioni, personaggi 1870-1918

Aquileia e Gorizia. Scoperte, discussioni, personaggi 1870-1918

Autore: Tavano Sergio Collana: Fuori collana In questo volume sono ricostruite le vicende finali di ..

12,60€ 18,00€

Tag: Gorizia di ieri, Gorizia, Gorizia e dintorni, Ricordi goriziani